All’indomani di quello che sarebbe dovuto essere uno dei più importanti raduni della Lega Nord al Sud, previsto a Campagna in provincia di Salerno per il prossimo 29 e 30 settembre, un collettivo di cittadini  si è contro – organizzato con una seconda manifestazione, un secondo concerto e un alternativo bacino di espressione: “Questa Lega è una vergogna”.

E’, però, notizia degli ultimi giorni che è a causa degli impegni o presunti tali del vice presidente del Consiglio Matteo Salvini il partito avrebbe deciso di far slittare il raduno a data da destinarsi. Non possiamo essere sicuri sia un’altra “sagace” mossa dell’onorevole leghista con il tentativo di scoraggiare la contro -manifestazione, ma fatto sta che nulla è cambiato nei programmi del collettivo dei liberi cittadini che dicono “No” alla Lega a Campagna.

Storicamente la popolazione di Campagna,  insignita anche della “Medaglia d’oro al Merito Civile” per aver, durante il corso del secondo conflitto Mondiale, “alleviato le sofferenze e talvolta, favorito la fuga degli ebrei internati nel campo di concentramento ubicato in quel Comune”, è emblema di valori sani, democratici, liberi e anti razziali. Ed è questo infatti uno delle principali ragioni perché una compagine di cittadini, senza intervento e sostegno di nessun movimento e partito politico, ha deciso di manifestare e di intervenire pacificamene con un evento alternativo, forti anche dell’appoggio di alcuni speciali firmatari, su tutti gli scrittori Roberto Saviano e Maurizio De Giovanni, Padre Alex Zanotelli, il saggista Isaia Sales e tanti altri intellettuali, artisti, istituzioni e liberi cittadini.

Per tanto il 29- 30 settembre presso la sede della Coop agricola sociale R-Accogliamooc. in località Camaldoli a  Campagna (Sa) si svolgeranno degli speciali tavoli tematici volti a sensibilizzare  la cittadinanza sulle delicate quanto importanti questioni dell’immigrazione, dell’accoglienza, della discriminazione e del diritto al lavoro. In serata di sabato, invece, a partire dalle ore 18.00 il concerto a piazza Palatucci, che avrebbe dovuto fungere da contro altare all’esibizione di Povia al raduno della Lega, riunirà tanti artisti, gruppi e collettivi artistici della nostra Terra: 99 posse, Mujeres Creando, Valerio Jovine, Epo, Jrm, Marco Messina, Pepp Oh, Oyoshe, Tartaglia Aneuro, Neon Ma e Paolo Ruggiero.

Senza alcuna bandiera e sotto nessun colore tanti saranno uniti sabato per dire “No” a chi ha offeso tanto tempo questi luoghi e questa fetta d’Italia. Un giorno d’amore e libertà di opinione, e che mi auguro e ci auguriamo non diventi il palcoscenico di nessuno, ma solo la volontà di tanti cuori di professare solidarietà e buoni principi e di dire basta alla violenza verbale e mediatica. E se così fosse, noi di Radio Booonzo saremo ben lieti di continuare ad appoggiare e sostenere il rispetto per tutte le razze e per la libertà di opinione e di pensiero.

Potrete, inoltre, informarvi sull’intero programma della giornata di sabato 29 settembre sulla pagina facebook “Questa Lega è una vergogna” e sul sito internet: www.questalegaèunavergogna.it.