“I muri grigi che vedi quando guardi fuori da qui
anche se non ci credi sono quasi belli per chi
sa trovare i colori dentro nella testa
e allora vattene fuori che sta per cominciare la festa”.
Ed è proprio di festa che vogliamo parlare, della grande festa di carnevale che si terrà a Battipaglia, per il terzo anno di fila. Anche quest’anno,infatti, nei giorni del carnevale, dall’11 al 13 di febbraio, le strade e le piazze della città torneranno a tingersi di mille colori,in occasione della terza edizione di “Giù la maschera”, evento organizzato da Gianluca Falcone ed Ugo Tedesco, con la partecipazione dell’associazione “Con le mani” e la ASD SPORT SUN. Il programma prevede ben due sfilate di carri allegorici, una organizzata per domenica 11 e l’altra per martedì 13,con appuntamento per tutte e due le mattine alle ore 10.00 presso la villa comunale, accompagnate da artisti di strada, musica animazione, e tanti coriandoli e stelle filanti;e si concluderà con il concorso della maschera più bella, che si terrà sempre martedì 13, e sarà allietato,tra l’altro, dalla presenza dell’assoxiazione di clown terapia ,WONDER TORTILLA,attiva ormai da qualche tempo sul territorio,che presenzierà con tanti giochi e balli e palloncini per i nostri piccoli amici. A fare da collante a queste due giornate, domenica 12, presso lo stadio Luigi Pastena a parire dalle ore 9.00, si terrà il primo “Torneo di carnevale”,organizzato dalla ASD Battipaglia,con la collaborazione dello stesso Falcone,che vedrà più di 400 bambini sfidarsi in partite di calcio. L’evento ‘Giù la maschera’, insieme a quello organizzato nel giorno della Befana e a quello estivo #AVE, che vede l’allestimento del Beach Village in Piazza Madonnina,sono tutti eventi che confermano la voglia di rendere questo paese migliore e dare la possibilità di regalare divertimento, gioia e sorrisi a tutti. Noi di radio BoOonzo non possiamo che sostenere e partecipare attivamente a questo tipo di manifestazioni. Per questo ci lasceremo contagiare anche noi dell’allegria del carnevale e scenderemo per le strade a festeggiare,perché si sa che una volta all’anno è lecito impazzire.