Seleziona una pagina

L’atteggiamento è di chi ha masticato pane, marciapiede e rap per più di venti anni, la passione è di chi ama questa disciplina (volendo fare riferimento alle quattro categorie dell’hip hop) più di ogni altra cosa al mondo. Dj Rogo presenta ai microfoni di RadioBooonzo il suo primo album da solista “boxcutter” (in doppio vinile e versione digitale), un titolo che fa riferimento al taglierino e la propensione ad estrarre stralci di altri pezzi. Un progetto che non solo ha visto il supporto delle due etichette discografiche salernitane Dint Recordz e Label xxxv (quest’ultima quasi mai promotrice di rap) ma che vede partecipe un bel folto gruppo di rapper italiani e campani, tra cui ‘Nto, Esa, Danno, PattoMc, Tonico 70 e Morfuco, Ganjafarms e ancora tanti altri.

Uno come Lino Guidi aka DjRogo, nasce e morirà Cafardo (storica crew salernitana) ma soprattutto non uscirà mai da una concezione di rap originale, di strada e purosangue.

Ascolta qui il podcast della puntata con DjROgo: