Continuano gli appuntamenti di Effetto DoOomino con gli amici della scuola salernitana del fumetto “Comix ars”, che vede protagonisti i suoi artisti. Questa settimana è toccato a Ciro Galdoporpora, volto e voce già nota a noi di Radio BoOonzo; infatti oltre ad essere stato ospite nelle varie edizioni di Effetto DoOomino, chi ha regalato una bellissima sequenza di tavole, che sono state esposte in cabina, raffiguranti un misterioso supereroe ( a cui ancora dobbiamo trovare un nome) che impugnando strumenti musicali a mò di armi combatte le icone cinematografiche e dei cartoni animati dei nostri tempi come King Kong, Freddy Kruger e i Pokemon.
Ciro è venuto per presentarci la sua esposizione dal nome “Story Telling”,una raccolta di dieci tavole a fumetti che raccontano tre storie create dallo stesso Ciro; una ambientata durante la seconda guerra,che ha come protagonista un soldato di trincea che vive sul proprio corpo il conflitto e cerca di sopravvivere alla nottata; la seconda è un adattamento de “Lo cunto de li cunti “ di Giambattista Basile, quattro pagine improntate sul genere fantasy; e l’ultima, una singola tavola di prova di Capitan Venezia, che è stata materia per un esercizio che prevedeva la distruzione della gabbia classica del fumetto per crearne una a piacere con chiari riferimenti cinematografici e Bonelliani.
Ciro è stato uno dei primi alunni della Comix Ars, sotto la guida di Luca Maresca e Pasquale Qualano, ed ha subito iniziato a dedicarsi anche al suo percorso di story board artist partecipando a vari progetti come quello de “Lu cunto de li cunti” che vedeva una collaborazione fra sceneggiatori e disegnatori, ed ha continuato con dei progetti suoi personali di stroy board artist. Essendo anche appassionatissimo di cinema, soprattutto quello di fantascienza, Ciro cerca sempre di trasporre la sua passione nelle sue opere, con un occhio molto attento alle inquadrature, alle ambientazioni e ai luoghi che poi trasferisce nelle sue tavole con un risultato davvero molto interessante. Ciro potrebbe essere un altro conduttore perfetto per Effetto DoOomino: l’intervista in radio con lui sarebbe potuta durare ore; ci ha raccontato delle sue letture preferite,che sono soprattutto quelle del fumetto indipendente e quelle di mostri sacri del fumetto come Sean Gordon Murphy e Jorge Zaffino. Ci siamo confrontati anche sul cinema e sugli Oscar appena consegnati, convenendo sui problemi e le critiche che sono state alimentate in queste settimane.
Penso che la carriera di Ciro sia già matura al punto da riuscire già a raccontare storie incisive e di un certo livello e non posso che augurargli buona fortuna.