di VitoSecco

ph. Goffredo Sessa

Dopo tantissime collaborazioni musicali giovedì scorso la scimmia urbana del “Sounds From The Junge vol.3” ha deciso di farmi un regalo molto bello, salendo verso Roma per portarmi una band a me molto cara i Morgan (con la i).
Ho avuto il piacere di ascoltare i Morgan (con la i) tre anni fa al “Bandiera Bianca” di Contursi Terme e me ne sono completamente innamorato,tanto da riproporli poco dopo ne “I concertini in cucina” di Piccola Ospitalità splendido b&b immerso nel verde a Campagna, che gestisco insieme al mio amico Paoletto.
I Morgan (con la i) sono: Morgan Colaianni (voce e chitarra), Alessandro Cardinale (sax), Giacomo Nardelli (basso e contrabasso), Paolo Volpini (batteria) ed Edoardo Petretti (tastiere).
Il poggetto dei ragazzi nasce nel 2011 a Roma nelle aule universitarie. Quasi un po’ per gioco i ragazzi iniziano a suonare insieme,fra una lezione di psicologia e l’altra. Nel 2012 esce il loro primo EP “21 metri”,
che porta i ragazzi ai primi live nei locali romani, riscuotendo un ottimo interesse da parte del pubblico e dalla critica, tanto da portarli a palchi importantissimi come quello dello Sziget festival di Budapest, il Circolo degli artisti di Roma in apertura a Levante e tanti altri palchi del panorama italiano. Nel 2014 esce il loro disco d’esordio “Blu” edito da FioriRari l’etichetta discografica del mitico Roberto Angelini.
Dopo un periodo di fermo, nel 2016 esce un nuovo brano “Noi due e tanti altri insieme” ,seguito nel 2018 da “Il sindaco di Roma’, un brano pieno di ironia, che descrive la situazione romana con un video che vede proprio l’ex sindaco di Roma nel ruolo di antieroe nella storia raccontata.
Per il live al Monkey i ragazzi sono venuti a trovarci in trio con Morgan, Alessandro e Giacomo. Nell’oretta passata assieme in radio ci siamo divertiti a ripercorrere tutta la loro storia musicale dagli albori,quando nelle alule universitarie occupate si sono conosciuti ed hanno iniziato questo interessantissimo progetto musicale presentandosi l’uno all’ altro, fino a creare la band completa; ci siamo confrontati inoltre sul panorama musicale italiano e sulle loro influenze musicali che vanno da Paolo Benvegnù ai Florence and Machine fusi con il jazz (e con una straordinaria confessione da parte di Alessandro seguace e appassionato anche della musica Tony Tammaro).
Il live al Monkey è stato molto intimo e coinvolgente. Oltre ai vecchi brani, i ragazzi ci hanno proposto anche qualche brano inedito che sarà presente nel nuovo disco,in via di ultimazione.
Sul finale anche il mitico Alessandro Cardianale ci ha regalato un brano del suo irriverentissimo e divertentissimo progetto musicale ‘Mannaggia al Cardinale’ dal titolo “Non vi odio tutti” con la promessa che presto ritornerà in radio e al Monkey per farcelo conoscere.
Scrivere dei Morgan (con la i) è stato come scrivere e raccontare la storia di vecchi amici e tali li reputo. Con la spetanza che la nostra promessa di rivederci quanto prima,auguro di cuore a Morgan,Alessandro e Giacomo che tutto quello che desiderano sia avveri il prima possibile.
IN BOCCA AL LUPO RAGAZZI!!!!